News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 410 del 22/04/2002

aumentano richieste per il fondo sociale per l’affitto
maletti: "bisogno diffuso la casa con affitti accessibili"

Oltre 8 mila le domande ricevute dai Comuni modenesi per usufruire del Fondo sociale per l’affitto: in netto aumento rispetto alle 5 mila del 2000 ed alle 7 mila del 2001. L’incremento si aggira tra il 5-10 per cento mettendo in evidenza che il problema casa a prezzi accessibili rappresenta un bisogno emergente e diffuso. Sono questi, in sintesi, i dati che emergono dalle rilevazioni dell’Osservatorio politiche abitative della Provincia di Modena sulle domande presentate nella provincia modenese a fine marzo 2002.

"Una casa in affitto – dichiara Maurizio Maletti, assessore alle Politiche abitative della Provincia di Modena – a prezzi accessibili è un bisogno diffuso: questo resta il tema principale nella nostra realtà territoriale. Se da un lato vanno garantiti i fondi per l’affitto, che il Governo ha tagliato e che non sono al momento garantiti per il 2003, occorre favorire anche le politiche che promuovono la crescita di interventi per alloggi ad affitto calmierato. Dagli affitti concordati ai bandi Peep che destinino quote all’affitto, da progetti mirati a risolvere la questione dei lavoratori in mobilità alla costituzione di società di scopo e di garanzia per l’affitto".

Dai dati dell’Osservatorio emerge che nei Comuni più popolosi la domanda si consolida mentre Modena è stabile a più di 3 mila domandeall’anno. A Carpi si rileva un passaggio da 873 domande nel 2001 a 933 nel 2002 mentre a Sassuolo si registra un incremento da 483 domande nel 2001 a 550 nel 2002. Più rilevante è l’aumento a Vignola con 486 nel 2002 contro le 372 domande nel 2001.

Ma è nella ‘cintura’ che si emerge ancora di più il bisogno: Formigine con 239 domande nel 2001 e 305 nel 2002; Spilamberto con 91 domande nel 2001 e 127 nel 2002; Soliera con 151 richieste nel 2001 e 197 nel 2002; Castelfranco Emilia con 241 domande nel 2001 e 307 nel 2002. Dati consistenti anche per alcune realtà della fascia montana: Guiglia nel 2001 ha ricevuto 43 domande, che nel 2002 sono diventate 61 mentre a Palagano si è passati da 11 a 17 e a Pavullo da 221 a 253.

"Dispiace rilevare – conclude l’assessore Maurizio Maletti – che in Consiglio provinciale a fronte delle preoccupazioni che avevamo anticipato in proposito, il centrodestra abbia votato contro il Fondo sociale per l’affitto sostenendo che il tema non è prioritario e rilevante: sono i dati a smentire questo atteggiamento".

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
22/4/2002
Numero
410
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 22 aprile 2002
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005