News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2002 · Formazione

Comunicato stampa N° 1016 del 19/09/2002

oltre un milione di euro per la formazione in appennino \ 1
dalla provincia ok a 24 azioni: turismo, economia, servizi

Favorire e promuovere la qualificazione e la diversificazione dell’offerta turistica, sostenere uno sviluppo sostenibile delle attività produttive, innovare e rafforzare la rete commerciale e qualificare l’offerta di servizi. Sono gli obiettivi delle 24 attività approvate dalla Provincia di Modena, con un impegno complessivo di oltre un milione di euro di risorse del Fondo sociale europeo, per la formazione a sostegno dello sviluppo e della qualificazione delle aree appenniniche. Per informazioni: tel. 059 209 528.

"Si tratta di azioni e piani integrati – corsi di formazione, seminari, laboratori, indagini e ricerche – che, sfruttando un’opportunità straordinaria dal punto di vista economico, puntano a innalzare le competenze delle persone, qualificare le organizzazioni e le imprese, valorizzare il patrimonio ambientale e culturale del territorio appenninico supportando in questo modo gli interventi previsti dal Programma di sviluppo locale" spiega Claudio Bergianti, assessore provinciale alla Formazione, sottolineando in particolare una serie di proposte coordinate promossa a diversi enti come il progetto "Appennino Modenese: un laboratorio per lo sviluppo del territorio" (comunicato n. 1017).

Tra gli altri interventi, sono previste azioni di informazione, sensibilizzazione, assistenza e tutoraggio rivolte alle neo-imprese e agli aspiranti imprenditori del territorio appenninico, ma anche due corsi per la formazione al lavoro di Operatori socio sanitari (si terranno a Pavullo e a Montefiorino) e uno per formare i cosiddetti "picchiarini", muratori esperti nella lavorazione con tecniche artigianali di materiali lapidei.

A Pavullo è prevista anche l’attivazione di un corso di formazione per animatore di attività di gruppo rivolto a disoccupati.

Sono in programma anche progetti di formazione per diffondere e rafforzare la cultura della sicurezza sul lavoro e comportamenti organizzativi improntati alle logiche di prevenzione, oltre a percorsi per la certificazione della qualità, con un’attenzione particolare alle strutture di assistenza agli anziani.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
19/9/2002
Numero
1016
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 19 settembre 2002
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005