News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2002 · Cultura

Comunicato stampa N° 1078 del 04/10/2002

modena, in duomo quattro concerti d’organo
domenica 6 ottobre, apre il musicista ucraino koshuba

Musica d’organo in Duomo a Modena, per la prima volta alla domenica pomeriggio. Domenica 6 ottobre, infatti, parte una rassegna di quattro concerti che vedrà protagonisti alcuni tra i più prestigiosi maestri d’organo a livello internazionale. Il concerto inaugurale sarà tenuto, alle 15,30, dal quarantottenne organista ucraino Volodymyr Koshuba, che eseguirà brani di Bach, Vivaldi, Bortnjanskij, Borodin e Vierne.

Organizzata dalla Cappella musicale del Duomo di Modena in collaborazione con la Provincia, la rassegna prosegue domenica 13 ottobre con il concerto di Vincenzo Ninci e domenica 20 ottobre con il concerto di Francesco Tasini. La rassegna si concluderà domenica 27 ottobre con l’esibizione di Daniel Chorzempa. L’inizio dei concerti è fissato sempre alle 15,30: l’ingresso è gratuito.

"Proponiamo anche quest’anno musica di alta qualità in una cornice unica come quella del Duomo di Modena – afferma Mario Lugli, assessore provinciale alla Cultura – con una rassegna che da alcuni anni ospita i migliori concertisti in campo internazionale e ha consolidato un pubblico attento e numeroso".

Il protagonista del concerto inaugurale Volodymyr Koshuba si è diplomato in pianoforte, all’età di 24 anni, studiando sotto la guida di Kravchenkoat al Conservatorio di Stato di Kiev. Dopo il diploma ha ottenuto l’incarico di pianista presso la Kyiv State Philharmonic orchestra. Dal 1975 ha cominciato lo studio dell’organo con Kotliarevsky al Conservatorio di Kiev: nel 1981 ha ottenuto l’incarico ufficiale di organista da concerto al Kyiv State Organ Concert Hall. Inoltre, ha studiato con Hugo Lepnurm che fu allievo del celebre organista francese Marcel Dupre in Tallinn e in Estonia.

Koshuba nel 1988 è stato premiato col titolo di artista onorario dell’Ucraina, a cui ha seguito, nel 1989, la sua partecipazione al Seminario Organistico Internazionale di Monaco. Nel 1995 è stato eletto come membro dell’Accademia musicale italiana e nel 1996 è stato premiato col titolo di cittadino onorario della città di Kyoto in Giappone.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
4/10/2002
Numero
1078
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 4 ottobre 2002
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005