News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2002 · Cultura

Comunicato stampa N° 914 del 23/08/2002

musica e solidarietà \ 1 - concerti per raccogliere fondi
a favore di una casa per orfani da costruire in romania

Dalla musica, e più in generale dal mondo dell’arte, un aiuto per dare una casa a cento bambine e bambini orfani rumeni. E’ questo, infatti, l’obiettivo della raccolta di fondi lanciata da due organizzazioni di volontariato, Modena Amica dei Bambini Onlus e Kiwanis International Club Modena, con la collaborazione del Circolo degli Artisti di Modena.

Alle iniziative già sviluppate nei mesi scorsi, da domenica 25 agosto si aggiunge una rassegna di quattro concerti che, con il patrocinio della Provincia di Modena, avranno come protagonista Adam Fellegi, pianista ungherese di fama internazionale (comunicato n. 915).

L’iniziativa è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa in Provincia alla quale, oltre all’artista, hanno preso parte anche l’assessore alla Cultura Mario Lugli, il presidente di Modena Amica dei Bambini Onlus Mauro Zanetti, il presidente del Kiwanis International Club Modena Fausto Nicolini e il presidente del Circolo degli Artisti di Modena Giancarlo Corrado.

A Brâila, nel sud della Romania, alle foci del Danubio, le suore Clarisse francescane missionarie del Santissimo Sacramento da alcuni anni ospitano e assistono in una piccola casa otto bambine orfane. Le suore aiutano anche tante famiglie bisognose della città e tanti ragazzi che vivono in strada (nella città sono quasi duemila) in condizioni drammatiche, spesso malati di Aids e vittime di varie forme di sfruttamento. Del gruppo di missionarie fa parte anche Suor Lidia Golinelli, originaria di Mirandola, che anche recentemente ha lanciato un appello per questi bambini.

Una risposta importante è arrivata dall'Antoniano di Bologna che finanzierà la costruzione a Braila di una struttura che ospiterà inizialmente cinquanta bambine e bambini orfani e che ne potrà accogliere fino a cento. La casa-famiglia sarà costruita entro il 2003 e si chiamerà "Casa del Sorriso di Mariele", sarà quindi intitolata a quella che fu per oltre quarant’anni la direttrice del Piccolo Coro.

La struttura sarà però consegnata a Suor Lidia e alla sue consorelle priva di arredi e impianti. Per l’arredamento e le spese di gestione (i costi non sono ancora stati esattamente quantificati, ma valutate in diverse decine di migliaia di euro) Modena Amica dei Bambini e Kiwanis International Club Modena hanno promosso da alcuni mesi una raccolta di fondi alimentata dalle aste di quadri e altre iniziative curate dal Circolo degli Artisti di Modena, alle quali si aggiungono i concerti della rassegna.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
23/8/2002
Numero
914
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 23 agosto 2002
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005