News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 366 del 09/04/2002

in consiglio le polemiche sull’alta velocità
pattuzzi:"incredibile ridiscutere a cantieri aperti"

"Il Governo mette in discussione il tracciato dell’alta capacità ferroviaria a cantieri già aperti. E lo fa senza consultare le comunità locali, ma incontrando le imprese costruttrici. E’ incredibile". Lo ha affermato Graziano Pattuzzi, presidente della Provincia di Modena, rispondendo, in Consiglio provinciale, ad una interpellanza di Tomaso Tagliani (Ccd) sulle polemiche determinate dalla decisione del Governo di verificare nuove soluzioni del tracciato modenese dell’alta capacità ferroviaria. Decisione, per Tagliani, "che scaturisce dalla vincolo della Soprintendenza su villa Dallari a Campogalliano, dalle difficoltà tecniche nell’attraversamento della discarica di via Caruso a Modena e dalle imponenti opere viadottistiche".

Pattuzzi ha ricordato che il tracciato, attualmente in costruzione, è stato approvato nel luglio del 2000 dopo tre conferenze dei servizi alle quali hanno partecipato cinque ministeri, compreso quello dei Beni culturali, Regioni, Province e Comuni interessati. "Perché – si è chiesto Pattuzzi – metterlo di nuovo in discussione ora a cantieri già aperti? La conferenza risolse il problema della tutela dell’area di villa Dallari e il passaggio sulla discarica per i tecnici è fattibile".

La decisione del Governo è risultata incomprensibile anche a Maino Benatti (Ds), mentre per Mauro Biondi (Margherita) "in questo modo si fa solo confusione. Se ci sono dei problemi, occorre affrontarli con gli enti locali".

Per le minoranze di centrodestra, invece, "il Governo – come ha affermato Cesare Falzoni (An) - sta solamente cercando di risolvere i problemi lasciati in sospeso dal Governo del centrosinistra". Un giudizio ripreso anche da Giorgio Barbieri (Lega nord) che ha parlato di "progetto sbagliato" e Andrea Leoni (FI) per il quale il Governo sta semplicemente "affrontando un problema posto dalla Soprintendenza e ogni decisione sarà presa in accordo con gli enti locali".

Alfredo Silvestri (Rc) ha riconfermato, invece, un giudizio totalmente contrario al progetto dell’alta capacità ferroviaria.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
9/4/2002
Numero
366
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 9 aprile 2002
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005