News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2002 · Agricoltura

Comunicato stampa N° 918 del 26/08/2002

agricoltura, risorse per progetti nell’agroalimentare
disponibili 31 milioni di euro nel biennio 2002-2003: gli obiettivi

Qualificazione delle produzioni agricole con l’adozione di nuove tecnologie produttive e di sistemi di certificazione, controllo e tracciabilità dei prodotti, l’introduzione di produzioni a minore impatto ambientale nonché il raggiungimento di standard di tutela ambientale, sanitaria e di sicurezza sul lavoro superiori a quelli previsti dalle vigenti normative nazionali e comunitarie obbligatorie. Sono questi alcuni degli obiettivi che le imprese agricole modenesi dovranno raggiungere per utilizzare le risorse messe a disposizione dal bando per i contributi legati agli "Interventi per lo sviluppo dei sistemi agroalimentari" previsti dal programma di attuazione della legge regionale 39 del 1999. La disponibilità finanziaria è pari complessivamente quasi 31 milioni di euro, 20,6 milioni nel 2002 e 10,3 nel 2003.

Per informazioni, per ritirare copia della delibera e i modelli per la predisposizione delle domande con i relativi allegati è possibile rivolgersi all’assessorato agricoltura della Provincia di Modena (via Rainusso 144) oppure telefonare al numero 059/209.729. Le domande dovranno essere presentate entro il 31 ottobre presso l'assessorato Agricoltura della Regione Emilia Romagna (viale Silvani 6 a Bologna).

I beneficiari sono le imprese che svolgano attività nell’ambito della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli (cooperative agricole e loro consorzi, associazioni di produttori agricoli costituite in forma di società, società di servizi e piccole e medie imprese).

Gli interventi ammissibili riguardano la costruzione, acquisto e ristrutturazione di immobili, l’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature (compresi i programmi informatici) e le spese generali (onorari di professionisti e consulenti, studi di fattibilità) connesse con il progetto presentato fino ad un massimo del 12 per cento dei precedenti costi.

Inoltre i progetti proposti dovranno essere riconducibili a ristrutturazione ed ampliamento di impianti esistenti (anche in funzione dell'introduzione di nuove tecnologie e della razionalizzazione e/o riconversione dei processi produttivi), alla realizzazione di nuovi impianti, alla acquisizione di strutture esistenti subordinatamente alla realizzazione di investimenti volti alla riconversione o razionalizzazione dei processi produttivi nonché al potenziamento strutturale e all'innovazione tecnologica.

á

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
26/8/2002
Numero
918
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 26 agosto 2002
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005