News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2013 · Scuola

Comunicato stampa N° 92 del 1/3/2013

sisma \ 2 – un nuovo edificio da 6.000 metri quadrati
al posto del corpo storico che sarà abbattuto

Il complesso che ospita l'istituto d'istruzione superiore "Galileo Galilei" è quello che ha registrato i danni più seri in seguito alle scosse di terremoto. Composto da più corpi costruiti in epoche diverse, che hanno quindi reagito in maniera differente alla sollecitazione delle scosse sismiche, ha avuto una classificazione del danno da parte della Protezione Civile di tipo E, quindi di inagibilità totale.

Quella che verrà  realizzata grazie al finanziamento delle Fondazioni bancarie - Cassa di Risparmio di Modena, Mirandola e Vignola - è la riedificazione di una porzione del corpo storico edificato negli anni '70, che ha riportato i danni più ingenti e dovrà essere interamente demolito. Si procederà, con un unico cantiere, alla ricostruzione in due stralci per un costo complessivo che supera i 10 milioni di euro (il primo stralcio, da 2.600 mq e dal costo di 3 milioni di euro, è già finanziato).

Il finanziamento delle Fondazioni consentirà di realizzare un edificio da 6.000 metri quadrati, sviluppati su quattro piani, dove troveranno posto aule, laboratori e spazi per uffici e servizi.

Per quanto riguarda la restante parte del complesso, si stanno concludendo in questi giorni i lavori di  ripristino e adeguamento sismico del corpo che ospitava laboratori, officine e palestre. Saranno realizzati nel corso del 2013 i lavori di ripristino dei danni causati dalle scosse di terremoto all'ampliamento realizzato nel 2004. Per l'ala che ospita l'ITI Luosi, è in corso la procedura di verifica della congruità da parte della Regione Emilia-Romagna sul progetto definitivo di recupero.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
1/3/2013
Numero
92
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 29 luglio 2013
data di modifica: lunedý 29 luglio 2013