News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2013 · Pari opportunitÓ

Comunicato stampa N° 199 del 16/4/2013

assemblea delle elette della provincia di modena

“aumentare il numero delle donne che si candidano”

«Credo che le donne dovrebbero avere la possibilità di vivere la politica con "tempi normali" e che dobbiamo lavorare insieme, utilizzando anche nuovi linguaggi per comunicare, con l'obiettivo di aumentare il numero di donne disponibili a candidarsi. L'iniziativa di oggi va in questa direzione». È Grazia Baracchi, presidente della Conferenza delle elette della Provincia di Modena a spiegare l'intento dell'assemblea plenaria delle elette che si è svolta sabato 13 aprile nella sala polivalente Windsor Park.

Una quarantina di partecipanti e tre tavoli di lavoro sui temi dell'organizzazione dei tempi, della mediazione e della comunicazione in politica analizzati dalla parte delle donne con l'obiettivo di individuare gli strumenti per aumentarne la partecipazione nei luoghi dove si decide. Una modalità nuova per un'assemblea aperta per la prima volta non solo alle donne elette ma a tutte quelle impegnate con un ruolo attivo nella società - erano presenti rappresentanti di associazioni, sindacati, Usl e professioniste - per approfondire, spiega ancora Baracchi, «le competenze che le donne stesse ritengono necessarie per muoversi con maggior sicurezza nel mondo della politica».

A Modena, l'obiettivo di una rappresentanza non inferiore a un terzo nella composizione delle giunte comunali e di quella provinciale, sostenuta da diversi ordini del giorno approvati dalla Provincia e dai Comuni e dall'attività della stessa Conferenza delle elette, è già stata raggiunta per quasi tutti i Comuni, con Castelnuovo che ha introdotto nel proprio Statuto l'obbligo di una rappresentanza paritaria. Sono nove le donne sindaco, 81 le assessore e 232 le consigliere, oltre alle nove consigliere e alle tre assessore provinciali. E una legge approvata lo scorso novembre, ha ricordato Baracchi, «sostiene ulteriormente la presenza delle donne in politica, e in particolare negli enti locali, introducendo nella legge elettorale la cosiddetta "preferenza di genere" e l'obbligo per sindaci e presidenti di Provincia di non lasciare le donne fuori dalle giunte».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
16/4/2013
Numero
199
Ora
15
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: martedý 16 aprile 2013
data di modifica: martedý 16 aprile 2013