News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2011 · Sociale e salute

Comunicato stampa N° 331 del 13/4/2011

profughi, mario galli al consiglio provinciale

“tutti i comuni stanno facendo la propria parte”

«Tutti gli enti locali del territorio modenese stanno facendo la propria parte per accogliere i profughi e gli immigrati in arrivo dal Nord Africa, con grande senso di responsabilità e solidarietà». Lo ha ribadito il vice presidente della Provincia di Modena Mario Galli intervenendo, mercoledì 13 aprile, in Consiglio provinciale per un informazione. Sottolineando che, come deciso insieme ai sindaci capidistretto, l'accoglienza dei migranti sarà «equa, contemporanea e diffusa su tutto il territorio», il vice presidente Galli ha poi evidenziato il coinvolgimento delle diocesi e delle associazioni locali di volontariato ringraziandole per la disponibilità «non solo per la ricerca di alloggi ma anche per la successiva opera di accompagnamento e di mediazione con i migranti».

Dopo aver annunciato l'incontro con i Comuni capidistretto per la definizione del piano di accoglienza con l'indicazione degli enti gestori e dei costi previsti, previsto per venerdì 15 aprile e al quale interverranno anche l'Azienda Usl e la Prefettura, Galli ha confermato che la Regione, in base all'accordo con il Governo nazionale, «attiverà un sistema di assegnazioni finanziarie gestito dalla Protezione civile che consentirà alle amministrazioni comunali di non anticipare alcuna somma per l'accoglienza».

Nell'ipotesi sviluppata dalla Regione, la provincia di Modena accoglierà un primo nucleo di 80 persone nel giro di pochissimi giorni. Gli immigrati, come previsto dal decreto governativo, avranno un permesso di soggiorno per motivi umanitari della durata di sei mesi rinnovabile per altri sei, mentre è diverso lo status dei rifugiati richiedenti asilo, per i quali non è previsto alcun limite di tempo, e dei minori non accompagnati per i quali, in base alle leggi vigenti, esiste già un obbligo di accoglienza da parte dei Comuni.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
13/4/2011
Numero
331
Ora
13
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: mercoledý 13 aprile 2011
data di modifica: mercoledý 13 aprile 2011