News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 375 del 26/4/2011

approvato il bilancio consuntivo 2010

ecco il dibattito in consiglio provinciale

Il bilancio consuntivo della Provincia di Modena è stato approvato dal Consiglio provinciale con il voto favorevole di Pd e Idv. Contrari Pdl, Lega nord e Udc. Dal rendiconto 2010, come ha evidenziato introducendo il dibattito l'assessore al Bilancio Marcella Valentini, emerge «che i conti della Provincia sono in ordine e che è stato rispettato il Patto di stabilità». Il bilancio ammonta complessivamente a 140 milioni di euro con oltre 37 milioni di spese in conto capitale e un avanzo disponibile di 222 mila euro, assegnato allo sgombero neve con la prima variazione del bilancio 2011 approvata nella stessa seduta.

Dante Mazzi (Pdl) ha posto la questione dei bilanci delle partecipate Modena Fiere e Atcm, «la quale ha volutamente cancellato l'unica attività redditizia che aveva in bilancio», e messo poi l'accento sulle addizionali provinciali sul consumo dell'energia elettrica e sulla tutela dell'ambiente («la cui rigidità, con le aliquote al massimo anche in tempo di crisi, grava sul sistema produttivo»), e su Promovi Srl, la società di valorizzazione immobiliare con il 100 per cento di capitale della Provincia di Modena, «che deve ancora sanare un debito nei confronti della Provincia stessa di 16 milioni di euro». «Ma che le entrate delle Province dipendano dalle addizionali sulle imposte non è una scelta nostra» ha replicato Luca Gozzoli (Pd) sottolineando che «il nodo politico vero è che la maggioranza di governo di centro destra non ha definito ruoli e compiti delle Province». Per Gozzoli il consuntivo «a fronte anche del mancato trasferimento di risorse dal governo centrale, conferma priorità come i servizi, la scuola e il sostegno all'impresa ed è quindi positivo». «Tutti argomenti - ha ribattuto Fabio Vicenzi (Udc) - che pongono la questione della riforma dell'ente provincia partendo anche da un diverso tipo di federalismo che si chieda per prima cosa quali siano gli enti da conservare». Il consigliere ha proseguito evidenziando che «a differenza del Governo almeno la Provincia ha fatto delle scelte, sulle quali però rimangono delle perplessità».

Ennio Cottafavi (Pd), ha sottolineato invece come elemento importante e positivo a favore delle imprese l'impegno della Provincia di mantenere entro i 45 giorni i tempi di pagamento delle forniture ricevute». Dello stesso parere anche Sergio Pederzini (Idv) per il quale il bilancio «è sostanzialmente sano e rispetta i parametri imposti nonostante i tagli del Governo».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
26/4/2011
Numero
375
Ora
16
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: martedý 26 aprile 2011
data di modifica: martedý 26 aprile 2011