News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1507 del 31/10/2007

birmania, voto unanime del consiglio provinciale
“sanzioni economiche e politiche contro il regime”

Richiede al Governo italiano una «durissima azione di protesta contro il governo della Birmania, diretta al rispetto dei diritti umani del popolo birmano e che preveda sanzioni politiche ed economiche» l’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale di Modena martedì 30 ottobre. Il documento è stato presentato dalla capogruppo di Forza Italia Claudia Severi che, in sede di dibattito, non ha recepito un emendamento presentato dal gruppo consiliare di An per definire «comunista» la giunta militare al governo in Birmania.

Demos Malavasi (Ds-l’Ulivo) ha voluto dare «un riconoscimento a Claudia Severi perché ha mantenuto inalterato un impianto nel quale mi riconosco dall’inizio alla fine». Dello stesso parere anche Elena Malaguti (Margherita-l’Ulivo) che però ha sottolineato: «Non avrei avuto problemi a votare l’emendamento se non fosse stato inserito in modo strumentale. Non si discute sulla condanna del totalitarismo e i diritti umani vanno difesi superando le dispute nominalistiche». «L’emendamento non era strumentale – ha replicato Luca Caselli (An) – ma voleva dare il nome giusto alle cose, mentre per i Ds non si può dire che un cattivo è comunista».

Dichiarando il voto a favore «anche senza emendamento», Cesare Falzoni (An) ha commentato che «il sedicente Partito democratico ha dimostrato di essere quello che è: comunista».

Per Giorgio Barbieri (Lega nord) «il regime birmano opprime e impoverisce un paese ricchissimo, cancella l’istruzione e si arricchisce in modo impressionante. Ma è aiutato da molti per interessi economici che vanno oltre le ideologie».

Concludendo il dibattito, Claudia Severi si è domandata «come mai nonostante il massacro dei monaci, l’Onu non riesce a entrare in Birmania. E dove sono i pacifisti? E’ una vergogna per me che non si abbia il coraggio di dire che quel regime è postcomunista, ma mi rende contenta il voto unanime per attivare il Governo ad affiancarsi agli americani e agli altri paesi che chiedono sanzioni economiche».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
31/10/2007
Numero
1507
Ora
15
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: mercoledý 31 ottobre 2007
data di modifica: mercoledý 31 ottobre 2007