News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1459 del 31/10/2006

dal consiglio ok alla variazione di bilancio

più investimenti, crescono le spese per interessi

Un leggero aumento delle entrate, realizzato soprattutto grazie agli interessi degli investimenti finanziari e ad alcuni rimborsi Iva, e maggiori spese per interessi passivi, dovuti all’aumento dei tassi e alla crescita degli investimenti realizzati accendendo nel 2005 mutui e Bop per 33 milioni di euro, e già 12 nel 2006. Sono le caratteristiche principali della variazione di bilancio per 866 mila euro approvata nei giorni scorsi dal Consiglio provinciale di Modena con il voto della maggioranza (contrari tutti i gruppi di opposizione). Nel presentare il provvedimento, l’assessore al Bilancio Stefano Vaccari ha ricordato anche i maggiori costi per luce e acqua delle scuole superiori («più aule per più studenti e maggiormente utilizzate») e un primo intervento di 20 mila euro per l’avvio del Consorzio che gestirà il Congresso mondiale dell’agricoltura biologica previsto a Modena nel 2008.

Tra le minori entrate, da segnalare la riduzione di 535 mila euro, su di un totale di tre milioni, dello stanziamento regionale per le borse di studio dovuto alla rimodulazione dell’importo massimo passato, alle superiori, da mille a 800 euro per studente.

Cesare Falzoni (An) ha dichiarato che «questa è forse l’ultima variazione di bilancio con soldi in più, perché dal prossimo anno, con questa Finanziaria, avrete meno di che essere contenti».

Dante Mazzi (Forza Italia) ha definito la variazione di bilancio «limitata sia quantitativamente che qualitativamente» e giudicato «di non poco conto la diminuzione degli stanziamenti per le borse di studio, perché 535 mila euro sono circa il 20 per cento del totale». Mazzi, inoltre, ha auspicato il contributo dell’Agenzia dell’energia «di cui siamo soci e che dovrebbe aiutarci a risparmiare, nella razionalizzazione dei consumi». Enrichetta Annovi (Forza Italia) ha aggiunto che «l’aumento dei tassi di interesse dei mutui sta producendo danni gravissimi».

Nel merito del problema energetico, l’assessore Vaccari ha chiarito che «l’ente sta già monitorando i livelli di consumo per definire un piano di interventi che, oltre ai controlli per ridurre gli sprechi, preveda di sfruttare ogni opportunità di mercato che consenta un risparmio economico».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
31/10/2006
Numero
1459
Ora
14
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: martedý 31 ottobre 2006
data di modifica: martedý 31 ottobre 2006