News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News

26 febbraio 2007

Sicurezza sul lavoro

Una giornata seminariale su infortuni e malattie professionali in provincia di Modena Gli infortuni sono in calo, sono scesi sotto i 24 mila, ma occorrono più controlli. I settori più a rischio sono ediliza e agricoltura

Immagine corrente
Infortuni sul lavoro in calo anche se resta molto da fare.  E’ la chiave di lettura del seminario sulla sicurezza sul lavoro e le malattie professionali in programma mercoledì 28 febbraio (ore 9.00, sala del Consiglio provinciale), promosso dalla Provincia di Modena e dall’Azienda Usl, dipartimento di Sanità pubblica, proprio per approfondire l’analisi dei dati dell’Inail, l’Istituto nazionale assicurazioni infortuni sul lavoro, aggiornati al 31 ottobre del 2006. Da questi dati, infatti, emerge la conferma della tendenza alla riduzione degli infortuni che continua dal 2001 quando hanno sfiorato i 27 mila nel settore industria e servizi. Nel 2005, invece, a Modena ne sono stati registrati 22.780 con una riduzione del 15 per cento. Il calo è stato del 2,8 per cento in regione  e dell’8,2 per cento a livello nazionale. L’anno precedente a Modena erano stati denunciati 23.712 infortuni.
Anche nel settore agricoltura si registra una riduzione generalizzata degli infortuni: 1.130 denunciati nel 2005 rispetto ai 1.483 del 2001 (nel 2004 erano stati 1.241).

«I segnali positivi, complessivamente siamo scesi sotto i 24 mila infortuni, ci confermano l’efficacia dell’attività di prevenzione svolta attraverso l’informazione e la sensibilizzazione – commenta l’assessore provinciale al Lavoro Gianni Cavicchioli – ma anche la necessità di migliorare e rafforzare le funzioni di controllo e repressione. Proprio su questi aspetti lo schema di disegno di legge varato nei giorni scorsi dal Governo è in grado di offrire strumenti efficaci».

Oltre all’analisi dei dati sull’andamento generale degli infortuni, il seminario sulla sicurezza sul lavoro sarà dedicato ad approfondire le nuove normative e le tecniche di prevenzione. Aprono i lavori l’assessore provinciale al Lavoro Gianni Cavicchioli e Adriana Giannini, direttore del dipartimento di Sanità pubblica dell’Azienda Usl di Modena.
I dati sull’andamento generale degli infortuni saranno illustrati da Guido Besutti (Ausl) con approfondimenti sui lavoratori stranieri (Giovanni Giantesio dell’Inail di Modena) e sulle malattie professionali.
Le nuove normative saranno illustrate da Eufranio Massi, della Direzione provinciale del lavoro, mentre sono previste relazioni sul progetto “Tetti sicuri” sviluppato dal settore Trasformazione urbana e qualità edilizia del Comune di Modena, sulle azioni innovative nell’attività dei Servizi prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro modenesi (Spsal), sulla formazione in edilizia (Alessandro Dondi, direttore della Scuola edile). Luigi Enrico Golzio, dipartimento di Economia aziendale dell’Università di Modena e Reggio Emilia, illustrerà le “Nuove prospettive della formazione alla prevenzione del rischio: la formazione a distanza e la realtà virtuale”.
 
L’ingresso è gratuito, è previsto l’attestato di partecipazione.

Documentazione allegata

Allegati

Sicurezza sul lavoro
Programma completo del seminario
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 26 febbraio 2007
Finale_infortuni_malattie_professionali_2007_leggero.pdf (896Kb)
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 26 febbraio 2007
data di modifica: lunedý 26 febbraio 2007