News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2006 · Economia

Comunicato stampa N° 1338 del 9/10/2006

il concorso sulla responsabilità sociale d’impresa\2
ecco i progetti: socialità, solidarietà e ambiente

Dall’integrazione sociale alla salvaguardia dell’ambiente, dalla solidarietà al miglioramento dei  percorsi di lavoro per le donne lavoratrici. Sono questi i contenuti dei 12 progetti premiati al concorso sulla responsabilità sociale d’impresa.

Per la “Qualità del lavoro e relazioni con i dipendenti”, per esempio, il premio è andato al Consorzio Granterre con un progetto casa rivolto ai dipendenti con lo scopo di fidelizzare e favorire l’integrazione sociale del personale straniero riducendo il “turn over” nel settore agricolo di produzione  latte.

Per la sezione “Rapporti con la comunità”, invece, il premio ex equo è andato a Coop estense con il progetto “Brutti, ma buoni” e a Nordiconad con il progetto “Last minut market”. Entrambi puntano al recupero di prodotti alimentari ancora perfettamente consumabili che per motivi diversi rischiano di restare invenduti e che sono invece destinati alla beneficenza garantendone le condizioni di conservazione, igiene e sicurezza previste dalle leggi vigenti.

Anche per la sezione “Ambiente” sono due le aziende a pari merito: la Tellure Rota di Formigine (carrelli a uso industriale) e il Civ&Civ, consorzio interprovinciale vini. Il progetto della Tellure Rota ha come obiettivo principale la riduzione del rischio ambientale attraverso la prevenzione, il miglioramento della gestione rifiuti e il riciclaggio. Mentre il progetto del Civ&Civ  riguarda il “Lambrusco grasparossa Righi”, il primo vino al mondo con dichiarazione ambientale di prodotto, che consente di mettere a disposizione del consumatore un vino con prestazioni ambientali misurate, verificabili e confrontabili per una scelta consapevole.

Alla cooperativa Ghana Coop, impresa di importazione di prodotti alimentari e artigianali, è andato il premio per la sezione “Filiera fornitori” con un progetto per la promozione dell’identità e della cultura ghanese in Italia e stimolare azioni di solidarietà verso le comunità più povere del paese africano.

Alla cooperativa Aliante, invece, operante nel settore dei servizi socio-assistenziali-educativi è andato il premio  per la sezione “Rendicontazione” con un progetto che fra gli altri obiettivi ha quello di promuovere verso l’esterno una migliore conoscenza delle metodologie di lavoro, in particolare sugli inserimenti  lavorativi dei soggetti svantaggiati.

Per la sezione “marketing” il premio è andato alla Demil del settore della distribuzione automatica per un progetto che si pone l’obiettivo di trasformare la distribuzione automatica di alimenti in un mezzo per la promozione di sani stili di vita.

Cut service, azienda service e progettazione settore moda di Rovereto, e Domus cooperativa sociale vincono ex equo il premio per la sezione “Pari opportunità di genere”. Entrambi i progetti hanno l’obiettivo di favorire la donna nel percorso famiglia lavoro e viceversa con soluzioni organizzative flessibili a favore delle lavoratrici madri.

Per la sezione “Innovazione” il premio è andato a Galvanica Nobili di Marano sul Panaro per il progetto del marchio “infinitely recyclable”, cioè “riciclabile all’infinito”. Si tratta di un progetto che punta al riciclo e al riutilizzo dei metalli.

Il premio speciale Rsi per il 2006 è andato a Tetra Pak Carton per la creazione dell’asilo nido aziendale.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
9/10/2006
Numero
1338
Ora
13
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 9 ottobre 2006
data di modifica: lunedý 9 ottobre 2006