News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2006 · Agricoltura

Comunicato stampa N° 1444 del 27/10/2006

“le terre del prosciutto di modena”, ecco il libro

storia, luoghi e tradizioni di un grande prodotto

“Le terre del prosciutto di Modena”. E’ il titolo del libro di Andrea Grignaffini promosso dalla Provincia di Modena e dal Consorzio del prosciutto di Modena in collaborazione con la condotta Slow Food di Modena ed edito da Giorgio Mondatori che, in distribuzione in questi giorni, è stato presentato al Salone del gusto di Torino.

Il volume sul prosciutto va ad arricchire la collana dedicata alle produzioni tipiche del territorio modenese. In esso si raccontano storia, itinerari, gastronomia e tradizioni del grande prodotto alimentare. La struttura del volume permette una duplice leggibilità, per testi e per immagini. Ogni capitolo viene infatti introdotto da un testo, seguito da un reperto fotografico legato all’argomento specifico. In questo modo si può decidere di privilegiare  la suggestione delle immagini o la lettura dei testi . Quattro i capitoli trattati: storia del prodotto; itinerari alla scoperta dei luoghi dove si produce il prosciutto di Modena; tecnica di produzione e disciplinare; ricette e abbinamenti con il prosciutto. I testi sono corredati da una cartina che inquadra l’area e le località di produzione.

«Quest’opera – ricorda Graziano Poggioli, assessore provinciale all’Agricoltura e alimentazione – nasce con il metodo del fare sistema che la nostra giunta si è data. Tanti hanno concorso a illustrare i pregi del prosciutto Dop, dai produttori riuniti in consorzio, alle scuole alberghiere di Serramazzoni e di Carpi, all’associazione San Nicola, ai ristoratori dell’associazione Modena a tavola. Il prosciutto fa parte delle eccellenze del nostro territorio, insieme all’Aceto balsamico tradizionale di Modena, ai vini lambruschi, al Parmigiano Reggiano e a tanti altri prodotti con cui trova spesso  un connubio ideale. Per arrivare alle eccellenze – sottolinea Poggioli – oltre a un territorio mantenuto integro nei suoi elementi essenziali, è necessaria l’opera di  uomini e donne straordinari: agricoltori, allevatori, norcini, stagionatori, confezionatori, cuochi e cuoche. Tutto questo patrimonio è ancora presente e il volume porta alla riscoperta di questi luoghi, dei suoi abitanti e dei suoi cibi».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
27/10/2006
Numero
1444
Ora
12
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: venerdý 27 ottobre 2006
data di modifica: venerdý 27 ottobre 2006