News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2006 · Agricoltura

Comunicato stampa N° 1387 del 17/10/2006

convegno mondiale del biologico, ok del consiglio

un consorzio per organizzarlo a modena nel 2008

L’organizzazione del 16° congresso mondiale dell’agricoltura biologica Ifoam (International federation of organic agriculture movements) che si svolgerà, per la prima volta in Italia, a Modena nel giugno del 2008 sarà affidata a un consorzio di gestione costituito dalla Provincia e dall’Aiab Emilia Romagna, l’associazione italiana agricoltura biologica. Lo statuto del consorzio è stato approvato nei giorni scorsi dal Consiglio provinciale con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario dell’opposizione. «Si tratta di uno strumento operativo – ha spiegato l’assessore all’Agricoltura Graziano poggioli – per realizzare un’iniziativa in grado di portare a Modena migliaia di operatori da tutto il mondo e che rappresenta una grande opportunità per le nostre produzioni di qualità, ma anche per la promozione del territorio».

Marisa Malavasi (Forza Italia) si è dichiarata contraria «ad appoggiare chi identifica nel biologico una sovrastruttura politica, mentre il congresso potrebbe rivelarsi un boomerang: i nostri prodotti biologici sono molto cari e le altre nazioni, tra le quali anche grandi produttori di Ogm, verranno qui a piazzare i loro a prezzi inferiori». Anche Tomaso Tagliani (Udc) ha espresso il proprio disaccordo domandando «perché tagliare tanti soldi all’agricoltura tradizionale, che è in grave difficoltà e non viene aiutata, per investirli in questa idea del biologico, che oltretutto è in calo?». Per Cesare Falzoni (An) si tratta «di un problema di biologico-ideologico, un modo di produzione tipico di una società arcaica, come la nostra non è più».

Demos Malavasi (Ds) ha sottolineato che «il biologico non una modalità di produzione che si oppone al resto dell’agricoltura, mentre la scelta del consorzio è positiva perché coinvolge tutti i soggetti interessati». Per Mauro Cavazzuti (Margherita) il congresso è «un evento mondiale che mette Modena al centro dell’attenzione» e alle minoranze ha chiesto maggiore riflessione. «Se nella preparazione del congresso si fossero coinvolte di più le opposizioni forse il risultato sarebbe potuto essere diverso» ha replicato Giorgio Barbieri (Lega Nord) sottolineando che «i soggetti coinvolti, invece, sono tutti di sinistra». Walter Telleri (Verdi), che ha ricordato il carattere mondiale dell’evento, si è dichiarato «esterrefatto per una prevenzione politica che ha il sopravvento sull’oggettività della questione e negherebbe alla nostra provincia questa opportunità per tutto il territorio».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
17/10/2006
Numero
1387
Ora
12
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: martedý 17 ottobre 2006
data di modifica: martedý 17 ottobre 2006