News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Lavoro

Comunicato stampa N° 1350 del 05/10/2005

lugli carrelli, in arrivo la cassa integrazione
assessore righi: "ok del ministero alla procedura"

Per i lavoratori della Lugli carrelli elevatori di Carpi, da mesi senza stipendio, è in arrivo la Cassa integrazione. Lo annuncia l’assessore provinciale al Lavoro Fabrizio Righi che ha ottenuto la conferma direttamente dal ministero del Welfare: "L’ufficialità è questione di giorni – spiega Righi – ma possiamo annunciare con soddisfazione che ha avuto esito positivo la procedura promossa proprio dalla Provincia di Modena con un esame congiunto tra il curatore fallimentare, i lavoratori rappresentati dalle Rsu e le organizzazioni sindacali e imprenditoriali". Al ministero del Welfare venne avanzata una richiesta di Cassa integrazione a zero ore per 102 unità lavorative a partire dal 30 giugno 2005 e per 12 mesi.

Nella scorsa primavera una delegazione della Rsu dell’azienda carpigiana era stata anche ricevuta dal presidente della Provincia Emilio Sabattini.

"Ottenuta la Cassa integrazione – aggiunge Righi – è possibile guardare con maggiore serenità alle prospettive dei lavoratori e dell’azienda che ha sospeso la produzione dall’inizio dell’anno. Ogni ipotesi è percorribile, ma è importante che un eventuale nuovo soggetto abbia sede sul territorio per garantire continuità alle decine di dipendenti. E’ necessario, inoltre, che gli investitori, di qualunque provenienza, offrano certezze dal punto di vista finanziario e che mettano in campo un piano industriale di prospettiva. E su questo – conclude Righi – continueremo, insieme a agli enti locali e agli altri soggetti sociali, a svolgere un ruolo di stimolo e di controllo".

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
5/10/2005
Numero
1350
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: mercoledý 5 ottobre 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006