News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Agricoltura

Comunicato stampa N° 1778 del 23/12/2005

frassinoro, al caseificio "tagliato fuori" dalla frana
aiuti economici per garantire il trasporto del latte

Il caseificio di Frassinoro della Cooperativa casearia Val di Dolo potrà continuare l’attività nonostante la frana di Valoria che, interrompendo la Fondovalle, costringe alcuni dei soci a lunghi percorsi alternativi per il conferimento del latte. Provincia di Modena e Camera di commercio, infatti, in attesa del ripristino della viabilità, hanno deciso un sostegno economico straordinario per compensare i costi del trasporto che, per un tragitto di 70 chilometri con un tempo di percorrenza di due ore per due volte al giorno, sarebbero risultati eccessivi per i soci della cooperativa rimasti "tagliati fuori" facendo preferire il conferimento a caseifici reggiani.

"Alla richiesta della Cooperativa e del sindaco di Frassinoro siamo riusciti a trovare una risposta positiva in tempi brevissimi – commenta l’assessore provinciale all’Agricoltura Graziano Poggioli – grazie al "fare sistema", all’azione svolta da tutti i soggetti pubblici coinvolti. Rischiavamo la chiusura di un caseificio di Parmigiano Reggiano di montagna e questo, proprio in una fase di crisi, non possiamo permettercelo. Così come dobbiamo sostenere la presenza di agricoltori di montagna per l’importanza dell’arte di coltivare i campi, nel rapporto con il territorio, anche in chiave di prevenzione del dissesto idrogeologico".

La situazione provocata nei mesi scorsi dalla riattivazione della frana di Valoria, che ha un fronte di 350 metri, "è particolarmente grave e di concerto con il Comune e la Regione abbiamo chiesto lo stato di emergenza al dipartimento nazionale di Protezione civile" aggiunge l’assessore provinciale all’Ambiente Alberto Caldana annunciando che nei prossimi giorni è previsto un sopralluogo da parte dei tecnici nazionali per definire interventi strutturali per la viabilità e per la messa in sicurezza del Monte Modino. Nel frattempo, comunque, sono iniziati i lavori di ripristino provvisorio della strada comunale Fondovalle Dolo interrotta in un tratto di oltre cento metri.

La Cooperativa casearia Val di Dolo è composta da otto soci trasformando mediamente diecimila quintali di latte ogni anno. "La soluzione individuata salvaguarda l'ultima attività di trasformazione del latte ancora operante nella zona e permette al caseificio di continuare a essere un insostituibile punto di riferimento per le aziende agricole della Val Dolo – commenta il direttore di Confcooperative Modena Cristian Golinelli, che nelle settimane scorse aveva sollevato timori per la sopravvivenza della cooperativa a causa della frana –. Siamo pertanto grati alle istituzioni, in particolare agli assessori provinciali Poggioli e Caldana, per il loro tempestivo intervento".

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
23/12/2005
Numero
1778
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 23 dicembre 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006