News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Agricoltura

Comunicato stampa N° 1600 del 18/11/2005

per il pero c’è nuova malattia, venerdì 25 novembre
incontro tecnico su come combattere il "cancro valsa"

Per il pero è arrivata una nuova malattia che gli esperti definiscono "Cancro da Valsa". Come prevenirlo e combatterlo? Venerdì 25 novembre se ne parla in un incontro rivolto a tecnici e produttori che consiste in un sopraluogo e dimostrazione in campo che si terrà alle ore 10 all’azienda agricola Emanuele Soli in via Ghiarelle 1934 a San Cesario sul Panaro (per i partecipanti il ritrovo è fissato alle ore 9,30 nel piazzale della Coop Emilia Frutta di Via Loda a Castelfranco Emilia per poi dirigersi all’azienda Soli). Informazioni: tel. 059 240731.

L’iniziativa è promossa dal Consorzio fitosanitario in collaborazione con la Provincia di Modena e il Cordinamento di produzione integrata e biologica. Dopo la segnalazione dei primi casi nel 2001 su impianti di pero di età avanzata, il "Cancro da Valsa" causata dal fungo "Valsa ceratosperma" non è più una novità nella regione. Negli ultimi anni, anche in provincia di Modena si è registrato un preoccupante aumento dei casi che riguardano principalmente la varietà di pera Abate Fetel (occasionalmente su Kaiser) anche su impianti relativamente giovani, in piena attività produttiva. In qualche azienda, la malattia ha raggiunto incidenze molto elevate anche superiori al 50 per cento delle piante.

La malattia si manifesta sui rami, branche e tronchi sotto forma di cancro corticale che può arrivare a circondare completamente l´organo colpito e comportare la morte della parte soprastante. E’ riconoscibile anche dalle fitte punteggiature nere in rilievo sulla corteccia.

L’incontro del 25 novembre fornirà l’occasione per fare il punto sulla presenza e diffusione di Valsa in provincia di Modena. Anche in questo caso, infatti, sarà determinante al fine di poter scongiurarne la diffusione su ampia scala territoriale, far sì che tutti gli operatori e tecnici operanti sul territorio riescano ad individuare e circoscrivere tempestivamente i primi focolai della malattia nel frutteto. Infine, verrà illustrata la strategia che, attualmente è consigliabile attuare per evitare una recrudescenza di questa nuova malattia.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
18/11/2005
Numero
1600
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 18 novembre 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006