News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2004 · Agricoltura

Comunicato stampa N° 1114 del 05/11/2004

educazione alimentare, parte "merenda con gusto"
a scuola, anche agli stranieri, i sapori della tradizione

Ricotta con saba o mosto, pane biologico integrale, caciotta all’aceto balsamico, pane con olio e zucchero, miele con yogurt oppure ricotta. Sono alcune delle merende dai sapori della tradizione modenese che, nei prossimi giorni e fino a marzo, verranno proposte, due volte alla settimana, a nove classi delle scuole primarie Ceccherelli di Modena, dove quasi sette alunni su dieci sono stranieri (112 su 247). L’iniziativa si chiama "Merenda con gusto", è a carattere sperimentale e fa parte dell’attività di educazione alimentare promossa dalla Provincia di Modena nell’ambito dell’attività della legge regionale 29 del 2002 alla quale è dedicato il convegno di sabato 6 novembre "Alimentazione: affetti, effetti e misfatti fatti a fette" (Hotel Raffaello a Modena, dalle ore 9).

Al convegno interviene anche la psicoterapeuta Rosa Bianco Finocchiaro, coordinatrice scientifica del progetto "Merenda con gusto", insieme agli assessori provinciali Graziano Poggioli (Agricoltura e alimentazione) e Silvia Facchini (Istruzione e formazione professionale), oltre a diversi esperti e tecnici del settore, come il docente di Pedagogia Marco Dallari, il medico omeopata Franco Caroli e il biologo Gianni Tamino, componente del gruppo di lavoro sugli Ogm del ministero delle Politiche agricole.

Il progetto delle Ceccherelli prevede la collaborazione di una decina di aziende agricole del circuito "Fattorie didattiche" (saranno loro a mettere a disposizione le merende), la realizzazione di schede informative in diverse lingue per le famiglie (arabo, inglese e cinese), incontri di formazione per insegnanti e genitori. "L’obiettivo è valorizzare una corretta alimentazione col consumo di merende non industriali – commentano i promotori – riscoprendo la dimensione del gusto e del piacere con l’idea del semplice, del sano, dell’autentico contrapposta all’omogenizzazione degli odori e dei sapori, anche rispetto a ragazzi e famiglie di altre culture che avranno l’opportunità così di comprendere meglio il luogo in cui oggi vivono".

Attualmente a Modena sono una ventina le classi di diverse scuole, dalle materne alle medie, complessivamente oltre 350 alunni, che partecipano ai progetti pilota di educazione alimentare e consumo consapevole "Mangiare insieme". Sono in corso anche iniziative di formazione per insegnanti e agricoltori, oltre all’attività delle "Fattorie aperte" e delle "Fattorie didattiche", un circuito che oggi può contare su ben 47 aziende, rispetto alle 15 del 1999, e che lo scorso anno ha portato sui campi quasi 16 mila studenti, 746 classi dalle materne alle medie. Informazioni: tel. 059 209730 – www.provincia.modena.it.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
5/11/2004
Numero
1114
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 5 novembre 2004
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005