News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1041 del 22/09/2003

provincia verso un nuovo piano per lo sci modenese
martedì 23 settembre a pavullo si presenta uno studio

Un nuovo piano dello sci modenese che individua gli scenari futuri per le stazioni dell’Appennino. Sarà presentato martedì 23 settembre a Pavullo (ore 17 sala consiliare della Comunità montana, via Giardini 9) con un convegno al quale partecipano operatori del settore e amministratori.

Il piano, realizzato dalla società Ire per conto della Provincia, individua gli interventi necessari per migliorare la qualità degli impianti e dei servizi per gli sciatori.

"Siamo di fronte a nuove sfide – spiega Mario Lugli, assessore allo Turismo e sport della Provincia di Modena – soprattutto sul versante dell’efficienza, sicurezza e tutela ambientale. E per mantenere le posizioni di primo piano conquistate in questi anni dalle stazioni modenesi occorre spingere ancora di più sull’innovazione e sulla qualità dei servizi. Per fare questo è necessario programmare per tempo interventi e risorse. Nelle prossime settimane il nuovo piano sarà discusso dal Consiglio provinciale".

Tra gli interventi suggeriti dallo studio figurano quelli sulle seggiovie a Fanano per aumentarne la portata, il potenziamento della seggiovia Lamaccione-Belladonna a Sestola e una nuova seggiovia alle Polle di Riolunato dal lago delle Polle fino alla Borra del Marinello a circa 1830 di quota.

Per i servizi si punta sul miglioramento delle aree gioco per bambini, in particolare di quello del Cimoncino, ma soprattutto su rifugi e bar in quota dove l’offerta del comprensorio modenese appare, secondo lo studio, ancora carente.

Alcune indicazioni dello studio sono già state raccolte, e in parte anche realizzate, nel piano investimenti approvato di recente dalla Regione Emilia Romagna, su indicazioni della Provincia di Modena, che prevede oltre sei milioni di euro per gli impianti sciistici modenesi. I progetti finanziati sono 34 per un investimento complessivo di 17 milioni e 400 mila euro che interessa gli impianti di risalita e neve programmata a Fanano, Fiumalbo, Frassinoro, Lama Mocogno, Montecreto, Pievepelago, Riolunato e Sestola.

Tra gli interventi realizzati spiccano la una nuova seggiovia a sei posti alle Polle e l’ammodernamento della seggiovia "Stellaro" da Montecreto al monte Cervarola.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
22/9/2003
Numero
1041
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 22 settembre 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005