News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1411 del 12/12/2003

consiglio provinciale straordinario sulla disabilità / 2
ogni anno oltre 30 milioni per le politiche di inserimento

"All’handicap viene destinato ogni anno oltre il 15 per cento della spesa sociale sostenuta in provincia di Modena. Si tratta di oltre 32 milioni di euro, più della metà a carico dei Comuni, utilizzati per servizi di accoglienza residenziale, di assistenza domiciliare, di inserimento scolastico e lavorativo, per la formazione e per i trasporti".

Lo ha affermato Giorgio Razzoli – assessore alle Politiche sociali della Provincia di Modena, nel corso del Consiglio provinciale straordinario sulle politiche per i disabili.

Tra i dati resi noti in occasione dell’incontro emerge anche che nelle scuole modenesi, dalle materne alle superiori, sono 1462 gli studenti disabili, praticamente due ogni cento bambini o ragazzi, con la conferma della tendenza negli ultimi anni a continuare il percorso scolastico anche dopo l’obbligo: se alle medie la quota di studenti è circa del 3 per cento, infatti, alle superiori è passata dall’1,5 a quasi il 2 per cento.

Le classi che accolgono alunni in situazione di handicap sono complessivamente 1212: 92 alle materne (107 bambini), 447 alle elementari (526 bambini), 366 alle medie (428 ragazzi) e 307 alle superiori (401 studenti). Negli ultimi cinque anni la dispersione scolastica nel passaggio tra la terza media e la prima superiore per i ragazzi disabili è scesa dal 54,9 per cento al 27,81 per cento. Se prima, insomma, meno di cinque ragazzi ogni dieci sceglieva di continuare gli studi, oggi sono tra i sette e gli otto quelli che si iscrivono alle superiori.

Tra il 2000 e il 2003 alle attività formative per persone con handicap sono stati destinati oltre tre milioni e mezzo di euro (risorse del Fondo sociale europeo) con oltre mille partecipanti, molti dei quali hanno trovato un’occupazione nel libero mercato.

Nello stesso periodo sono stati attivate anche agevolazioni e incentivi per l’inserimento lavorativo dei disabili: con la legge regionale 45 del 96 sono state coinvolte 34 aziende per una quarantina di lavoratori (quasi 300 mila euro di contributi); con la legge nazionale 68 del 99 le aziende sono state 54 (55 lavoratori e quasi 850 mila euro di contributi), mentre sono stati finanziati anche 13 progetti di tirocini formativi (65 lavoratori, 330 mila euro di contributi).

La Provincia, inoltre, partecipa a diversi progetti con altri partner (enti locali, aziende, cooperative sociali ecc): Equal Roc e Agevol.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
12/12/2003
Numero
1411
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 12 dicembre 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005