News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1410 del 12/12/2003

consiglio provinciale straordinario sulla disabilità / 1
"ridurre i tempi di attesa per ottenere l’indennità"

Sono troppi cinque anni di attesa per ottenere i benefici economici e giuridici derivanti dalla dichiarazione di handicap grave. Governo e Parlamento devono cancellare immediatamente questa grave anomalia, rendendo più snelle le procedure.

Lo chiede il Consiglio provinciale all’unanimità al termine di una seduta straordinaria, dedicata interamente al problema della disabilità che si è svolta mercoledì 10 dicembre.

All’incontro, previsto in occasione dell’anno europeo del disabile, ha partecipato anche una numerosa rappresentanza delle associazioni dei disabili.

"Gli enti locali devono rappresentare un esempio – ha ricordato Graziano Pattuzzi, presidente della Provincia di Modena – soprattutto per le politiche di inserimento lavorativo e il superamento delle barriere architettoniche. Il nostro impegno si concentra anche sulle politiche scolastiche a favore dei numerosi studenti disabili presenti nel modenese".

Nel corso del dibattito Antonio Manzella, presidente della Fand (Federazione nazionale delle associazioni dei disabili), ha ricordato che "a Modena sono presenti oltre 27 mila persone disabili che, oltre alle menomazioni fisiche, devono spesso sopportare le difficoltà dovute alle barriere fisiche e culturali che ancora oggi non permettono di godere dei diritti conquistati con duri sacrifici".

Durante il dibattito sono intervenuti anche diversi consiglieri, tra questi Massimo Bertacchi, capogruppo di Forza Italia, ha sollecitato maggiori contributi concreti a favore delle famiglie. Giuseppe Vaccari (Ds) ha polemicamente ricordato i "tagli del Governo in finanziaria alle politiche sociali", affermazione contestata da Maurizio Poletti (FI) il quale ha replicato che nel "bilancio della Provincia le spese per le politiche sociali sono in calo".

Cesare Falzoni (An) ha sottolineato il problema delle barriere architettoniche "presenti anche in molti uffici pubblici"; Tomaso Tagliani (Udc) quello dell’inserimento lavorativo, mentre Alfredo Silvestri (RC) ha espresso la propria sfiducia nella "reale volontà delle istituzioni ad affrontare questi problemi". Mauro Biondi (Margherita) ha proposto di formalizzare un tavolo di confronto con le associazioni.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
12/12/2003
Numero
1410
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 12 dicembre 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005