News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 946 del 30/08/2003

eures, )finestra) sull’europa per la ricerca di lavoro
oltre otto mila opportunità occupazionali all’estero

Eures apre la ricerca di lavoro, soprattutto per i giovani, in tutta Europa. Il servizio Eures – european employment services) è un’iniziativa della Commissione europea che ha lo scopo di favorire la mobilità dei lavoratori nei 17 paesi dello spazio economico dell' Unione a cui aggiungono l’Islanda e la Norvegia. Nella prima metà del 2003 sono stati 54 gli utenti modenesi che hanno trovato lavoro all’estero utilizzando questa opportunità.

Nel modenese per accedere ai servizi Eures è possibile rivolgersi allo sportello attivo presso l’assessorato al Lavoro della Provincia (via delle Costellazioni 180 a Modena) oppure presso i Centri per l’Impiego o gli sportelli Informagiovani di tutta la provincia. Per informazioni è possibile chiamare il numero 059/ 209 063, scrivere a eures@provincia.modena.it oppure sul portale www.lavoro.provincia.modena.it cliccare l’apposito link.

)Eures è una misura di accompagnamento – spiega Giorgio Razzoli, assessore al Lavoro della Provincia di Modena - importante che affronta alcune delle grandi sfide del mercato del lavoro europeo: una mobilità occupazionale insufficiente, un livello troppo basso di mobilità geografica e uno scarso accesso alle informazioni).

Eures offre servizi di informazione orientamento e assistenza ai lavoratori ma anche alle imprese. Per quanto riguarda i lavoratori tramite colloquio si definisce il progetto professionale del candidato, tenendo conto delle sue competenze linguistiche e caratteristiche personali: si fornisce consulenza sulle tecniche di auto-ricerca attiva del lavoro e presso banche dati. Per le aziende interessare ad occupare lavoratori di altri paesi europei, in base al bisogno, vengono inserite le richieste di lavoro nella banca dati europea.

)Il mercato di lavoro europeo – aggiunge Giorgio razzoli - è ancora troppo ingessato e la mancanza di mobilità riduce molte potenzialità di crescita dell'economia. Un dato per tutti fotografa una realtà poco mobile: la media dei lavoratori che nel 2000 hanno cambiato lavoro dopo meno di un anno è del 16,4 per cento nell'Unione, contro il 30 per cento degli Usa. L'Italia è uno dei paesi più ingessati, con una media dell'11,2 per cento, superiore solo al 9,6 per cento della Grecia).

Gli utenti hanno meno di 30 anni in cerca di una esperienza di lavoro all’estero a tempo determinato puntando a perfezionare la conoscenza della lingua: infatti tra le principali difficoltà per la ricerca e la risposta a opportunità di lavoro all’estero c’è l’inadeguata conoscenza delle lingue. Molte delle opportunità riguardano lavori stagionali all’estero: mediamente le offerte di lavoro sono oltre 8 mila.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
30/8/2003
Numero
946
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: sabato 30 agosto 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005