News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 150 del 18/02/2003

modena, apre la nuova sede del centro per l’impiego - 1
lunedì 24 febbraio tutti i servizi in via costellazioni

La città di Modena ha un nuovo Centro per l’impiego: i servizi per il lavoro da lunedì 24 febbraio saranno concentrati in via delle Costellazioni 180 (nei pressi dell’Hotel Raffaello a fianco dell’Ufficio delle entrate). Nel frattempo da mercoledì 19 febbraio chiude la vecchia sede in via Schedoni a Modena per consentire lo spostamento.

Gli oltre 10 mila utenti (lavoratori e aziende) che ogni anno si rivolgono al Centro per l’impiego di Modena saranno accolti in una sorta di grande "piazza" (mille metri quadrati) suddivisi in tre spazi: area aziende, area disabili e area lavoratori. Le postazioni sono in gran parete dedicate ai servizi rivolti al pubblico ovvero accoglienza, Informalavoro, orientamento, preselezione e disabili.

"La nuova sede del Centro per l’Impiego di Modena – spiega Giorgio Razzoli, assessore al Lavoro della Provincia di Modena - rappresenta una struttura esemplare che fotografa in modo molto concreto i nuovi servizi che il Centro già oggi mette a disposizione dell’utenza e il modo in cui intendiamo offrirli ai cittadini. Gli spazi per l’accoglienza, l’attesa, l’autoconsultazione, i colloqui con gli operatori sono infatti il segno tangibile di una struttura costruita a misura di utente".

L’utente che entra nella nuova sede del Centro può raccogliere le prime informazioni rivolgendosi agli operatori del servizio di accoglienza o autoconsultando i materiali messi a disposizione. Successivamente il l’utente incontra le otto postazioni dei servizi rivolti al pubblico e può attendere il proprio turno sedendosi a fianco dell’ampio verde da interno, predisposto in idrocoltura per rendere più piacevoli gli ambienti. All’utenza disabile è stata riservata una intera area della struttura a pian terreno.

Altro elemento importante del nuovo Centro è la sala per le aste pubbliche dei posti di lavoro mentre al primo piano, sede del servizio Politiche del lavoro e delle Politiche sociali, trova spazio una sala conferenze di circa 80 posti, attrezzata per le video conferenze.

"Si tratta di un primo importante tassello del percorso avviato in questi anni grazie allo sforzo di tanti dipendenti che hanno accettato di mettersi in discussione, impegnandosi in percorsi formativi mirati e lavorando in una condizione di continuo cambiamento. Sono stati e saranno loro – conclude Giorgio Razzoli - i veri arbitri della scommessa lanciata dalla Provincia. Le loro competenze, i loro comportamenti, la loro capacità di interpretare e sentire propria la "mission" dei nuovi servizi determineranno gran parte del nostro sforzo riformatore".

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
18/2/2003
Numero
150
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 18 febbraio 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005