News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2003 · Pari opportunitÓ

Comunicato stampa N° 1311 del 14/11/2003

sportelli informadonna in altri sei comuni \ 4
l’esperienza di modena: ecco le domande delle donne

Le donne di Modena, ma non solo, sono interessate a conoscere le opportunità offerte dal mondo del lavoro e della formazione per favorire la propria crescita professionale o un reinserimento lavorativo; cercano informazioni sugli strumenti e servizi reperibili sul territorio per agevolare la conciliazione tra gli impegni professionali e quelli della vita familiare, soprattutto quando ci sono figli, e migliorare la qualità della propria vita e quella delle persone care. Sono questi i temi su cui insistono le richieste di informazione avanzate con maggiore frequenza dalle donne allo sportello InformaDonna di Modena, servizio promosso dal Centro documentazione donna e gestito dal 2000 in collaborazione con il Comune in piazza Grande.

Questi dati emergono dalla rilevazione effettuata tra novembre 2002 e febbraio 2003, dalle operatrici dello sportello InformaDonna di Modena. Attraverso il monitoraggio degli accessi, realizzato mediante la compilazione di una scheda distribuita a tutte le utenti che si sono rivolte al servizio, sono state registrate in quel periodo circa 380 utenti, di cui 87 per cento provenienti dall’Italia e il restante 13 per cento da altri paesi europei.

Il maggiore afflusso, circa il 37 per cento, si registra da parte di giovani donne tra i 26 e 35 anni di età; il 23 per cento delle utenti è di età inferiore ai 25 anni, il 15 per cento tra i 36 e 45 anni, il 13 per cento di età superiore ai 56 anni. Una donna su due possiede un titolo di studio superiore (47 per cent ), il 28 per cento la licenza media inferiore, il 17 per cento una laurea e l’8 per cento la licenza elementare.

Le donne dichiarano di riconoscere nello sportello uno strumento efficace per reperire informazioni organizzate sui temi della legislazione in termini di pari opportunità nel lavoro (passaggio dal full time al part-time, reinserimento lavorativo e prima occupazione, imprenditoria e concorsi), della conciliazione dei tempi familiari e lavorativi (servizi, congedi parentali e incentivi), della formazione (riqualificazione lavorativa, formazione continua).

In percentuale la tipologia delle richieste ha riguardato i seguenti temi: pari opportunità sul lavoro (38 per cento), formazione (18 per cento), cultura (13 per cento), conciliazione tra lavoro e vita familiare (8 per cento), associazioni (7 per cento), corpo e salute (7 per cento), organismi di Pari opportunità (5 per cento) e relazioni (4 per cento).

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
14/11/2003
Numero
1311
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 14 novembre 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005