News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2003 · Cultura

Comunicato stampa N° 1142 del 13/10/2003

riscoprire il dialetto attraverso la musica popolare / 1
da martedì 14 ottobre cinque concerti e un convegno

Riscoprire le origini del dialetto attraverso la musica popolare in particolare quella corale. E’ questo il filo conduttore di un cartellone di concerti corali che prende il via martedì a Vignola per proseguire a Modena, Finale Emilia e S.Cesario e di un convegno in programma a Modena sabato 18 ottobre (vedi comunicato n. 1143).

L’iniziativa è promossa dal coro "Tomas Luis de Victoria" di Castelfranco, in occasione del trentesimo anniversario della sua fondazione, con la collaborazione della Regione Emilia Romagna, Provincia di Modena, Fondazione Cassa di risparmio di Modena e i Comuni di Modena, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, S.Cesario sul Panaro e Vignola.

"Questo progetto – afferma Mario Lugli, assessore provinciale alla Cultura – contribuisce a valorizzare una scena musicale, quella della musica popolare e corale, particolarmente vivace nella realtà modenese e che vanta una antica tradizione. Indagare sulle radici culturali del dialetto e il suo impiego nella musica significa riscoprire storie e personaggi che fanno parte della storia locale modenese".

Nel concerto di martedì 14 ottobre, che si svolge nel castello di Vignola (ore 21, ingresso gratuito) protagonista sarà il coro La Baita di Scandiano che propone un repertorio dedicato di musica popolare reggiana.

Il cartellone prosegue sabato 18 ottobre nella chiesa di S.Carlo a Modena (via S.Carlo) con il concerto del coro Stelutis di Bologna dedicato i canti della tradizione emiliana al quale segue l’esibizione del gruppo vocale "Latinobalcanica ensemble" che si concentra soprattutto sul confronto tra le tradizioni musicali popolari italiana e balcanica.

Domenica 19 ottobre la rassegna si trasferisce a Finale Emilia al Teatro Sociale con il concerto del coro "De Victoria" diretto da Giovanni Torre dedicato al canto profano nell’Emilia del ‘500.

Sabato 25 ottobre l’appuntamento è nella basilica di S.Cesario con il coro Ferdinando Paer di Colorno (Parma) che propone un itinerario musicale dal canto gregoriano alla polifonia medievale e rinascimentale.

La rassegna si conclude domenica 26 ottobre nella pieve di Colombaro di Formigine con lo spettacolo del coro Euridice di Bologna.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
13/10/2003
Numero
1142
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 13 ottobre 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005