News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2003 · Alta VelocitÓ

Comunicato stampa N° 1389 del 05/12/2003

linea ferroviaria ad alta capacità, no al tunnel
per villa dallari la provincia "sposta" la strada

La galleria stradale di 540 metri proposta da Tav nelle scorse settimane per risolvere l’interferenza tra la strada provinciale 13 e la linea ad alta capacità nei pressi di Villa Dallari, tra Campogalliano e Modena, non potrà essere realizzata. L’ipotesi, infatti, è ritenuta "inaccettabile" per motivi di sicurezza dalla Provincia di Modena, che ha proposto a Tav una soluzione alternativa: spostare verso sud il tracciato della sp 13 in modo da rispettare il vincolo paesaggistico riferito alla cosiddetta "quadra di Villa Dallari" e consentire il passaggio a raso della linea ferroviaria, ma senza la necessità di realizzare il tunnel.

"I già modesti livelli di sicurezza al transito che un tracciato in galleria comporta – spiega Andrea Casagrande, assessore provinciale alla Viabilità – sarebbero ulteriormente aggravati per il rischio di esondazione in prossimità dell’asta fluviale del Secchia, con ulteriori ripercussioni gravemente negative per Campogalliano che, in caso di interruzione al traffico della galleria, risulterebbe isolato da Modena".

La soluzione alternativa proposta dalla Provincia, con il parere favorevole del Comune di Campogalliano e il "nulla osta" di Modena, prevede la costruzione di 1328 metri di nuova strada e la realizzazione di due rotatorie. Provenendo da Modena, si propone di deviare la provinciale verso sud, quindi a sinistra, poco prima dell’incrocio con la strada che porta a Quattro Madonne e a Lesignana realizzando lì, all’interferenza con il viottolo che attraversa il Fondo Cavedoni, la prima rotatoria. La nuova provinciale, quindi, proseguirà in direzione dell’area doganale passando sotto il viadotto della ferrovia per collegarsi, con la seconda rotatoria, con l’attuale via di accesso all’autostrada all’altezza dell’incrocio per l’ingresso in dogana.

Sulla sede attuale della provinciale, destinata a diventare strada comunale sia sul versante modenese che su quello di Campogalliano, verrà realizzato un sottopasso pedonale e ciclabile in concomitanza con la ferrovia.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
5/12/2003
Numero
1389
Ora
12
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 5 dicembre 2003
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005